02 Dic

Evasione fiscale, investigatori tedeschi passano al setaccio Generali Pan Europe

Secondo il quotidiano finanziario Handelsblatt, il sospetto è cheTrieste abbia aiutato i clienti di Commerzbank ad evadere tasse per centinaia di milioni di euro. Il Leone: “Nessuna notifica da autorità”

Non solo Unicredit con Brontos e non solo italiani. L’evasione fiscale non ha confini e nazionalità. Così succede che da Francoforte arriva fino a Trieste coinvolgendo due giganti come la banca tedesca Commerbank e il colosso assicurativo italiano Generali. Secondo il quotidiano finanziario Handelsblatt, la compagnia assicurativa di Trieste avrebbe infatti aiutato i clienti dell’istituto di credito ad evadere le tasse per centinaia di milioni di euro. Anche se il Leone si affretta a gettare acqua sul fuoco: “Abbiamo letto le notizie stampa di oggi sui media. Confermiamo che né Generali Pan Europe né altre società del gruppo Generali hanno ricevuto notifiche da alcuna autorità in merito alle accuse riportate dalla stampa”, spiega una nota della compagnia.

Nessuna notifica dunque, ma del resto non potrebbe essere diversamente a questo stadio delle indagini. Alla ricerca di prove, i magistrati della procura di Bochum hanno fatto eseguire una serie di perquisizioni in diversi uffici di Commerzbank in Germania. Una maxi-operazione cui hanno partecipato 270 funzionari del Fisco con l’obiettivo di verificare se, sotto forma di polizze vita, siano invece state effettuate vendite di prodotti generalmente destinati alla gestione di grandi patrimoni. Di qui l’ipotesi del coinvolgimento delle Generali che, grazie alla propria piattaforma “PanEurope”, basata in Irlanda e capace di offrire una serie prodotti assicurativi e di gestioni patrimoniali cross-border ai clienti europei, ha un’intensa collaborazione proprio con Commerzbank….

 

di Costanza Iotti – Il Fatto Quotidiano

Leggi su: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/12/03/evasione-fiscale-investigatori-tedeschi-passano-al-setaccio-generali-pan-europe/799915/

Lascia un commento