12 Dic

La bozza sul rientro dei capitali: sanzioni ridotte e stop al penale

Puniti solo i reati più gravi – Confronto con la Giustizia

L’ORIZZONTE – La nuova procedura potrà essere attivata entro il 30 settembre 2016 con una richiesta all’agenzia delle Entrate

Pronto il piano del Governo per il rientro dei capitali in Italia. Nella bozza messa a punto dal Tesoro nessuna aliquota agevolata per chi decide di aderire alla «collaborazione volontaria» e dichiarare spontaneamente al fisco italiano attività finanziarie, beni e finanziamenti detenuti all’estero. Nei quattro commi con cui il Governo punta a introdurre anche in Italia la voluntary disclosure nel rispetto delle indicazioni Ocse, il vero punto di forza per convincere i contribuenti a denunciarsi al Fisco, sta tutta nell’esclusione delle sanzioni penali.
Sconto sulle sanzioni che però allo stesso tempo rappresenta il vero snodo dell’intero piano. La norma messa a punto dal Tesoro è infatti al centro di un serrato confronto con Palazzo Chigi e soprattutto con la Giustizia. E comunque con l’obiettivo di chiudere la partita nelle prossime ore così da poter valutare concretamente di far salire sul carro della legge stabilità, in discussione alla Camera, anche il ….

 

di Marco Mobili e Marco Rogari – Il Sole 24 Ore

Leggi su: http://www.banchedati.ilsole24ore.com/doc.get?uid=sole-SS20131212004DAA

Lascia un commento