23 Dic

Milano, 22 gennaio 2014

L’EMERSIONE  DELLE ATTIVITA’ FINANZIARIE E DEI PATRIMONI DETENUTI ALL’ESTERO

PROCEDURA  DI DISCLOSURE VOLONTARIA E  SISTEMA SANZIONATORIO

LE  SPECIFICHE SUL MONITORAGGIO E SULL’INVIO DEI DATI ALL’ANAGRAFE  TRIBUTARIA

L’INTRODUZIONE  DEL REATO DI AUTORICICLAGGIO

Ore 9.30 apertura lavori

Gli  obblighi di dichiarazione annuale degli investimenti e delle attività finanziarie estere

  • L’ambito applicativo della normativa sul monitoraggio a fini fiscali dei flussi transfrontalieri
  • I casi di esonero
  • La consistenza delle attività di natura finanziaria e patrimoniale

Tassazione  alla fonte dei redditi provenienti da attività estere: impatti e  adempimenti per gli intermediari

  • Intermediari obbligati al prelievo
  • Redditi esteri da assoggettare al prelievo: redditi di capitale, redditi diversi
  • Base imponibile della ritenuta
  • Le nuove soglie e le operazioni frazionate
  • Trasferimenti verso l’estero tramite intermediari italiani effettuati da soggetti non residenti

Le  criticità per gli intermediari connesse alle nuove disposizioni

Renzo Parisotto, consulente fiscale, UBI Banca

La  procedura di collaborazione volontaria e il ruolo dell’UCIFI

  • Modalità per la richiesta di ammissione
  • L’indicazione delle attività finanziarie e patrimoniali detenute all’estero
  • La documentazione da presentare
  • Calcolo delle sanzioni e modalità di versamento delle somme
  • Il ruolo degli intermediari nella gestione dei fondi oggetto di “disclosure” in relazione alla riduzione delle sanzioni
  • Attenuazione delle sanzioni relative alla violazione degli obblighi di dichiarazione
  • Utilizzabilità dei dati acquisiti da amministrazioni finanziarie estere
  • Accertamenti  e verifiche dell’Agenzia delle Entrate
  • Verifica delle attività oggetto di voluntary disclosure
  • I controlli post-voluntary disclosure
  • Investimenti esteri specifici: Polizze Finanziarie e Trust
  • La comunicazione UIF del 2 dicembre 2013: schema rappresentativo di comportamenti anomali – operatività connessa con l’anomalo utilizzo di Trust
  • Incrocio con i dati contenuti nell’Anagrafe Tributaria
  • Utilizzo dati AUI: art. 36, VI c., D. Lgs. 231/07

Antonio  Martino (*), responsabile  UCIFI – ufficio centrale contrasto illeciti fiscali internazionali, Agenzia  delle Entrate

Giuseppe  Malinconico (*), UCIFI– ufficio centrale contrasto illeciti fiscali internazionali, Agenzia  delle Entrate

 

ore 13.30 – 14.30  lunch break

Gli  obblighi di comunicazione degli intermediari finanziari: i flussi tra  AUI e Anagrafe Tributaria

  • Dati e informazioni sui trasferimenti da e verso l’estero da registrare e comunicare
  • Modalità dell’invio dati e decorrenza
  • Sanzioni per omesse, errate o incomplete comunicazioni

Vincenzo  Errico (*), Direzione Centrale Accertamento, Agenzia  delle Entrate

 

L’identificazione  del “titolare effettivo” ai sensi della normativa sul  monitoraggio fiscale e dell’Amministrazione Finanziaria

  • Titolare effettivo (normativa antiriciclaggio) e beneficiario effettivo del reddito : analogie, distinzioni e casistiche

Mauro  ToselloResponsabile  divisione diritto bancario, Martinez e  Novebaci

 

Gli  effetti della procedura di collaborazione volontaria: il nuovo  apparato sanzionatorio

Introduzione  della fattispecie incriminatrice dell’autoriciclaggio

  • I reati tributari
  • Casi di esclusione della punibilità
  • Casi di attenuazione delle pene previste
  • Il concetto di “collaborazione attiva” in merito alle attività e ai patrimoni esteri non dichiarati
  • Il reato di auto riciclaggio e i casi di attenuazione della pena
  • I reati transnazionali
  • Rilevanza delle presunzioni fiscali in tema di monitoraggio ai fini penali
  • Riciclaggio di denaro proveniente da reati fiscali e societari
  • Consapevolezza della provenienza delittuosa e onere della prova
  • Pene irrogate nei recenti casi giudiziari

Gaetano  Ruta (*),sostituto procuratore della Repubblica , Tribunale di Milano

(*)relazioni svolte a titolo personale che non coinvolgono la posizione dell’Amministrazione di appartenenza

Ore 17.30 chiusura  dei lavori

Per iscrizioni e ulteriori informazioni Tel. 02/36577120 – email: informa@informabanca.it

Lascia un commento