13 Dic

Rientro dei capitali, allo studio un forfait per i piccoli patrimoni (sotto i 2 milioni)

Il Governo sta lavorando ad un emendamento, da inserire nella legge di Stabilità, per favorire la voluntary disclosure. La bozza prevede una finestra per la regolarizzazione che si chiuderà il 30 settembre 2016, la riduzione del 50% delle sanzioni se i capitali rimangono nella Ue, l’esclusione della punibilità penale per omessa o infedele dichiarazione, la riduzione a metà della pena per i reati più gravi di dichiarazione fraudolenta con uso di fatture false o dichiarazioni fraudolente. Un provvedimento delle Entrate disciplinerà le modalità di presentazione dell’istanza e il pagamento dei relativi debiti tributari. I dati dicono che solo in Svizzera i capitali sottratti al fisco italiano ammontano tra 120 e 180 miliardi di euro. A questi si aggiungono i patrimoni che si trovano in altri paradisi fiscali. L’Agenzia delle Entrate sta pensando anche di forfetizzare le sanzioni per i conti più piccoli, quelli inferiori a 2milioni di euro. Entro la prossima settimana è attesa la versione definitiva dell’emendamento….

 

di Francesca Basso – Corriere della Sera

Leggi su:

One thought on “Rientro dei capitali, allo studio un forfait per i piccoli patrimoni (sotto i 2 milioni)

  1. sicuramente questo rappresenterebbe una grossa semplificazione per il lavoro dei professionisti e dell’Ucifi.
    Da valutarne la convenienza per il cliente delle voluntary disclosure, però.
    E la semplificazione parrebbe non riguardare il monto dell’emersione delle strutture estere, che seguirebbero le vie fino a qui sperimentate.

Lascia un commento