07 Gen

Calcoli pesanti per compilare RW

Monitoraggio fiscale. I dati su ciascun titolo detenuto nel periodo d’imposta richiedono, in media, almeno un’ora di lavoro

Le metodologie possono essere differenti a seconda del prodotto finanziario – CONTRO LE NORME UE – La base Ivafe non coincide con l’imposta di bollo ma è rapportata al periodo di detenzione con conteggio per ogni cessione o rimborso

La compilazione del nuovo quadro RW del modello Unico sarà impegnativa. Si rischia di dover riportare una traccia per ogni titolo detenuto o per ogni operazione effettuata: gli ultimi chiarimenti forniti dall’agenzia delle Entrate parlano di semplificazione, ma richiedono anche il periodo di possesso dei titoli.
Per il provvedimento del direttore dell’agenzia delle Entrate del 18 dicembre 2013, vanno indicate «le consistenze degli investimenti e delle attività valorizzate all’inizio di ciascun periodo d’imposta (ovvero al primo giorno di detenzione) e al termine dello stesso (ovvero al termine del periodo di detenzione nello stesso), nonché il periodo di possesso delle attività. Per l’individuazione del valore delle attività finanziarie si deve fare riferimento ai criteri utilizzati per la determinazione della base imponibile dell’Ivafe, anche se non dovuta».
La circolare 38/E/ 2013 precisa che per «semplificare gli adempimenti dei contribuenti persone fisiche», sarà sufficiente compilare un unico quadro della dichiarazione dei redditi per assolvere ….

 

di Il Sole 24 Ore

Leggi su: http://www.banchedati.ilsole24ore.com/doc.get?uid=sole-SS20140107015BAA

Lascia un commento