10 Gen

Prada: Informare il PM è un atto dovuto, non ci sono altre verifiche fiscali in corso

Il gruppo Prada ha pagato tutte le imposte dovute in base ad un atto volontario, non sono in corso ulteriori verifiche, anche se la normativa prevede l’obbligo di comunicazione all’autorita’ giudiziaria. E’ quanto afferma all’ANSA il direttore centrale dell’accertamento dell’Agenzia delle Entrate Salvatore Lampone.

Lampone risponde cosi’ ad alcune ricostruzioni giornalistiche relative ad una presunta indagine in corso nei confronti del Gruppo Prada – il Gruppo controllato da Prada S.p.A. quotata alla Borsa di Hong Kong.

”Le procedure di accertamento relative ai soci di controllo del gruppo Prada – afferma Lampone – iniziate a seguito di una voluntary disclosure attivata dagli stessi azionisti di controllo del gruppo, si sono positivamente concluse con il pagamento di tutti i debiti tributari, compresi sanzioni e interessi, e non vi sono altre verifiche fiscali in corso da parte dell’Agenzia”. Nonostante questo, spiega il responsabile degli Accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, ”la comunicazione all’Autorita’ Giudiziaria competente conseguente agli atti di accertamento e’ un atto dovuto in base alla normativa vigente”. In pratica si attiva automaticamente una procedura giudiziaria penale, che ha il suo corso e avra’ le sue valutazioni, anche se e’ stato il contribuente ad autodenunciare e a pagare tutto il dovuto….

 

Di ANSA

Leggi su: http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/prada-informare-il-pm-un-atto-dovuto-non-ci-sono-altre-verifiche-fiscali-in-69761.htm

Lascia un commento