17 Gen

Sui conti in «ombra» della lista Falciani, la parola ai pm spagnoli

Oltre 21mila conti aperti in 8 filiali della Hsbc Private Bank e in 20 società controllate dal colosso bancario britannico. È un materiale complesso e articolato quello che da qualche mese è nelle mani della giustizia spagnola e che viene decriptato e analizzato con l’aiuto di Hervé Falciani, l’ex dipendente della banca nel cui computer i magistrati francesi sequestrarono nel 2009 i sistemi informatici della Hsbc con tutto il loro contenuto riservato. Dentro questo grande calderone custodito a Madrid ci sono anche i nomi dei presunti evasori fiscali italiani, probabilmente alcune migliaia (si veda il Sole 24 Ore di ieri). Le loro identità arriveranno in Italia soltanto se da una delle tante procure della Penisola (sono decine quelle che indagano sui nomi della vecchia lista Falciani diffusa nel 2010) partirà una richiesta ufficiale per rogatoria internazionale. Solo allora il materiale potrà essere esaminato dagli investigatori della Guardia di Finanza per avviare le indagini e scoprire eventuali evasori fiscali. Finora è stata la procura di Torino a ricoprire il ruolo informale di capofila dei diversi tribunali, ma indagini sono in corso anche a Milano e a Roma. La maggior parte dei conti rimasti finora nell’ombra sono stati accesi presso la Hsbc Private Bank di Ginevra, ma i file più interessanti potrebbero essere gli oltre 15mila della sede di Montecarlo e i circa 13.500 della filiale del Granducato del Lussemburgo….

 

di Angelo Mincuzzi – Il Sole 24 Ore

leggi su http://24o.it/SESMk

Lascia un commento