18 Gen

Vezia, 4 febbraio 2014

Voluntary Disclosure e detenzione all’estero di attività finanziarie non dichiarate

Chiarimenti da parte dei protagonisti istituzionali italiani

Le informazioni che si sono susseguite negli ultimi mesi a riguardo, hanno creato uno stato di confusione e incertezza tale da imporre una risposta puntuale e chiara, che viene fornita attraverso un’iniziativa a cui interverranno direttamente i rappresentanti delle Istituzioni italiane incaricate e coinvolte nell’elaborazione di questo istituto.

Dopo la contestualizzazione rispetto alle problematiche dello scambio di informazioni e dei nuovi obblighi di monitoraggio fiscale, ci si soffermerà sulla procedura da adottare per l’emersione delle diverse tipologie di disponibilità estere e, in particolare, verranno analizzati la definizione del ruolo degli intermediari coinvolti e i potenziali profili di responsabilità, per concludere con gli aspetti procedurali e la rilevanza dell’operazione ai fini sanzionatori.

Contenuti

  1. La normativa comunitaria in materia di scambio di informazioni
  2. I nuovi obblighi di monitoraggio fiscale a seguito delle novità introdotte nel 2013
  3. Riflessioni sulle conclusioni della Commissione Greco per lo studio sull’autoriciclaggio
  4. Voluntary Disclosure program: il ruolo dell’UCIFI
  5. Voluntary Disclosure program: aspetti procedurali
  6. Violazioni in materia penale connesse alla detenzione di attività all’estero

Relatori

Francesco Greco, Procuratore aggiunto della Procura di Milano, Coordinatore del Gruppo di studio sull’Autoriciclaggio, cd. “Commissione Greco

Antonio Martino, Responsabile dell’Ufficio Centrale per il contrasto agli illeciti fiscali internazionali, Direzione Centrale Accertamento, Agenzia delle Entrate

Luigi Vinciguerra, Col. t.ST, Nucleo Polizia Tributaria Guardia di Finanza, Capo Ufficio Operazioni, Torino

Francesco Mucciarelli, Prof., Avv., Studio Mucciarelli, Milano

Stefano Massarotto, Dottore commercialista, Partner Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

Luca Rossi, Dottore commercialista, Partner Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci, Milano

Renzo Parisotto, Componente Commissione Tributaria ABI, Consulente esterno di UBI Banca (Unione di Banche Italiane Scpa), Bergamo, Pubblicista

 

Per informazioni: Centro Studi Bancari Villa Negroni

One thought on “Vezia, 4 febbraio 2014

Lascia un commento