11 Feb

La voluntary dimentica le società

L’elevato costo della “collaborazione volontaria” per chi ha occultato all’estero redditi evasi in Italia di recente è dovuto essenzialmente alla necessità di assoggettare questi redditi all’Irepf marginale; non invece alle sanzioni che verranno ridotte in termini minimi. La scelta del legislatore è giustificata dal fatto che nell’attuale momento non sarebbe corretto concedere risparmi sull’imposta a soggetti che, nonostante i chiari segnali da tempo lanciati dall’Ocse e dal legislatore italiano, hanno continuato a sottrarre i redditi a imposizioni utilizzando intermediari localizzati in Paesi non collaborativi. Bisognerebbe che l’interessato entrasse nell’ordine d’idee che le imposte che ora gli vengono chieste (con gli interessi) le avrebbe dovute aver già pagate e che il “vantaggio” costo della voluntary è costituito […]

 

di Il SOle 24 Ore

Leggi su: http://www.banchedati.ilsole24ore.com/doc.get?uid=sole-SS20140211019CAA

Lascia un commento