01 Feb

Riforma più vicina per le regole Ue

La Commissione europea sta cercando di chiudere entro i prossimi mesi l’annosa partita sulla tassazione degli investimenti dei non residenti. Modifiche alla Direttiva Risparmio sono sul tavolo dei ministri delle Finanze da tempo. Finora Austria e Lussemburgo hanno bloccato l’adozione della riforma, per cui è necessaria l’unanimità. Con l’arrivo a Vienna e nel Granducato di nuovi governi la speranza è che l’atteggiamento possa cambiare, anche per via di una strategia più accomodante a Berna.
Negli ultimi 10 giorni, il commissario al Fisco Algirdas Semeta ha incontrato in occasioni diverse i ministri delle Finanze di Austria, Lussemburgo e Svizzera. «Abbiamo notato posizioni più concilianti – spiega Emer Traynor, portavoce della Commissione –. C’è il desiderio di Austria e Lussemburgo di aderire alla nuova Direttiva Risparmio. È necessario trovare un accordo che permetta alle parti di prendere impegni, certi che anche la controparte faccia altrettanto» […]

 

di Beda Romano – Il Sole 24 Ore

leggi su: http://24o.it/r6wfg

Lascia un commento