04 Feb

Rischio penale anche per i professionisti

Il provvedimento sulla collaborazione volontaria per il rientro dei capitali (Dl 4/14) va verso il suo iter parlamentare, nel corso del quale potrebbe essere confermato integralmente oppure ricevere qualche modifica. Questa seconda possibilità sarebbe estremamente opportuna, in quanto il testo licenziato dal governo contiene al suo interno diversi fattori che rischiano di minarne gli esiti in termini di successo e di conseguente gettito. Il meccanismo che è stato individuo per favorire il rientro dei capitali presenta tre gravi problemi: è troppo oneroso, è molto complesso, comporta responsabilità troppo grandi. Il vantaggio che la norma offre in termini di non perseguibilità del reato di infedele dichiarazione, unito allo spauracchio dell’incremento dei paesi esteri collaborativi, potrebbe non bastare per compensare questi limiti. Vediamo di chiarire questi aspetti. […]

 

di Roberto Lugano – Il Sole 24 Ore

leggi su: http://24o.it/hwa9j

One thought on “Rischio penale anche per i professionisti

  1. I Professionisti in questa operazione hanno un ruolo primario. Come è vero che se gli stessi Professionisti sono la fonte di “soluzioni particolari”, il rischio è elevato.

Lascia un commento