07 Mar

Rientro dei capitali, ipotesi forfait

I depositi più contenuti potrebbero pagare una percentuale tra il 18 e il 25% – CONTRO IL DENARO SPORCO – Il direttore delle Entrate Befera ha ribadito la necessità di inserire nella legge il reato di autoriciclaggio

Forfettizzare il rimpatrio dei capitali con un’aliquota fissa – tra il 18 e il 25% – quantomeno per i “piccoli depositi”, vale a dire, in questo contesto, per gli importi fino a due o tre milioni di euro.
Nel giorno conclusivo delle audizioni alla Commissione finanze della Camera per la conversione del dl 4/2014 (voluntary disclosure) e appena dopo l’intervento del direttore dell’agenzia delle Entrate, Attilio Befera (che aveva ribadito la logica e gli obiettivi dei nuovi rimpatri), torna a salire il pressing delle categorie per rendere appetibile la collaborazione alla base della platea “esterovestita”.
Si tratta di (molte) migliaia di posizioni, basate principalmente in Svizzera, a forte rischio di finire esodate dal 1° gennaio 2015, quando cioè le banche oltralpe avranno portato a termine il programma di compliance fiscale verso […]

 

di Alessandro Galimberti – Il Sole 24 Ore

Leggi su: http://www.banchedati.ilsole24ore.com/doc.get?uid=sole-SS20140307021BAA

One thought on “Rientro dei capitali, ipotesi forfait

Lascia un commento