10 Mar

Si sdoppia il cammino della «voluntary disclosure». Cosa cambia per il rientro dei capitali

Il cammino parlamentare della “voluntary disclosure” (decreto legge 4/2014 sul rimpatrio dei capitali detenuti all’estero) si sdoppia. Quattro deputati hanno presentato lunedì una proposta di legge che, pur riprendendo lo spirito e i contenuti fondamentali del decreto 4/2014, li indirizzano su un percorso parlamentare più lungo rispetto ai termini di decadenza del dl, che scade il prossimo 29 marzo. Sulla vicenda non si è però ancora espresso il governo che potrebbe comunque ancora porre la fiducia sulla conversione in legge, considerato che l’emersione dei capitali “in nero” occultati all’estero darebbe gettito immediato stimabile in miliardi di euro.

 

di  Il Sole 24 Ore

leggi su http://24o.it/XpTDG

Lascia un commento