06 Mar

Voluntary disclosure in bilico

La voluntury disclosure presentata un mese fa circa potrebbe essere presto rottamata dal governo Renzi. Infatti i contenuti del decreto legge sull’emersione e il rientro dei capitali detenuti all’estero potrebbero essere trasferiti in un altro provvedimento. Secondo il presidente della Commissione Finanze della Camera, Daniele Capezzone, il nuovo governo deve chiarire il percorso che avranno le norme del decreto sul rientro dei capitali dall’estero. Per questo, in attesa di una risposta, Capezzone ha annunciato che intende soprassedere per ora nel fissare il termine degli emendamenti.

“Siamo in attesa di comprendere quale sarà il percorso del decreto legge sul rientro dei capitali, se i contenuti procederanno su questo veicolo o se invece il nuovo Governo intende trasfonderli in un nuovo decreto o se si procederà per iniziativa parlamentare”, ha detto il presidente della Commissione.

Capezzone ha comunque precisato che, pur “sapendo che potranno viaggiare su questo o altri provvedimenti”, la discussione sui “contenuti” avverrà.

Proprio oggi Attilio Befera,  il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate, in audizione alla Camera aveva spiegato che  Il decreto per il rientro dei capitali all’estero all’esame della Commissione Finanze della Camera si presta “a porre le basi per il rafforzamento della fiducia reciproca tra fisco e contribuenti”, precisando che come l’Agenzia sia chiamata a rivestire un “delicato e rilevante ruolo”. […]

 

di Roberta Castellarin – Milano Finanza

leggi su: http://mobile.milanofinanza.it/newsdet.asp?newsid=201403061139289836

 

Lascia un commento