23 Apr

Fuga o rimpatrio, il dilemma dei “super ricchi”

Investitori intenzionati a trasferire all’estero residenza dopo che tasse su rendite e patrimoni sono state alzate al 26%. Sistema bancaro si sta sgretolando.

“Fuga di capitali dall’Italia e prove tecniche di rimpatrio: le strategie degli intermediari e i rischi (anche fiscali) per i clienti”. E’ questo il titolo della tavola rotonda che si terrà venerdì 23 maggio (ore 9,30) nell’Area Village di IT Forum 2014.

Un appuntamento molto atteso, considerando lo “sgretolarsi” del segreto bancario e il prossimo innalzamento della fiscalità su rendite e patrimoni al 26%: due fattori che stanno creando negli investitori “affluent” un interesse all’ipotesi di trasferimento all’estero della residenza. Nel frattempo si parla anche di “voluntary disclosure”, un prossimo decreto che renderà operativa la possibilità di regolarizzazione capitali e patrimoni illecitamente detenuti all’estero.

La tavola rotonda sarà dunque un momento di approfondimento di queste tematiche, su come cioè gli intermediari italiani ed esteri si stanno muovendo per accompagnare le scelte dei clienti e sui rischi che possono comportare strategie di “espatrio” aggressive. Un tema di forte attualità, sul quale abbiamo intervistato uno dei relatori, il dott. Leo De Rosa, fiscalista della Russo De Rosa Associati, Studio legale e tributario Milano […]

 

di Michela Mercante – Wall Street Italia

Leggi su: http://www.wallstreetitalia.com/article/1688302/fuga-o-rimpatrio-il-dilemma-dei-super-ricchi.aspx

Lascia un commento