18 Ago

Milano, mazzette e riciclaggio: nasce un nuovo pool per battere le reti internazionali

L’organismo nasce da una richiesta dell’Ocse. A guidare il gruppo di 8 magistrati c’è De Pasquale, il pm del caso Mediaset per il quale Berlusconi è stato condannato a 4 anni per frode fiscale

“Assicurare continuità con le autorità giudiziarie estere”, e anche mantenere “collegamenti stabili con le istituzioni internazionali”. Ma – ecco la vera finalità – un ufficio intero della Procura per combattere la corruzione internazionale e “i reati societari, fiscali e di riciclaggio”. È la funzione del nuovo organismo da poco costituito per direttiva del procuratore in persona, Edmondo Bruti Liberati, che ha nominato come responsabile il sostituto procuratore, Fabio De Pasquale, lo stesso che per anni ha indagato sull’ex Cavaliere Silvio Berlusconi, l’unico pm fino ad oggi che ha ottenuto una condanna definitiva a quattro anni per la frode fiscale Mediaset.

La novità si chiama – un po’ troppo in burocratese – “Ufficio Affari europei ed internazionali”. Ne fanno parte oltre al responsabile, altri otto sostituti procuratori: Giordano Baggio, Grazia Colacicco – unica presenza femminile – Eugenio Fusco, Isidoro Palma, Elio Ramondini, Gaetano Ruta e Sergio Spadaro. La novità asseconda una richiesta avanzata dall’Ocse – l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico – che rivolgendosi all’Italia, ormai nel lontano dicembre 2011, si era “raccomandata di costituire gruppi di lavoro specializzati nella materia della corruzione internazionale”. La Procura di Milano, sarà la prima ad avere questo pool di magistrati creato ad hoc. […]

 

di EMILIO RANDACIO – Repubblica

Leggi su: http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/08/18/news

One thought on “Milano, mazzette e riciclaggio: nasce un nuovo pool per battere le reti internazionali

Lascia un commento