26 Nov

Voluntary disclosure e patrimoni sequestrati.

Il Gruppo di azione finanziaria internazionale (Gafi) dice che “le voluntary disclosure devono garantire l’effettiva applicazione di misure preventive antiriciclaggio»; niente esenzioni, né totali né parziali, dall’osservanza dei presidi antiriciclaggio, dice il Dottor Clemente dell’Uif. Tutte le autorità interessate devono essere informate e deve essere garantito lo scambio di informazioni nei procedimenti investigativi e giudiziari. Questa è un’importante risposta a tutti quei quesiti che ci vengono fatti e che riguardano disponibilità estere già sotto sequestro o già interessate da procedimenti giudiziari italiani o stranieri.

Lascia un commento