13 Set

Voluntary disclosure: secondo giro. Scambio di informazioni con la Svizzera e “pesca a strascico”.

Nel prossimo ddl da presentare in Parlamento entro il 20 ottobre, dovrebbe entrare la nuova VD, da cui il Governo spera di portare a casa poco meno di 4 miliardi di euro. Nel contempo Berna ha autorizzato la trasmissione dei dati alle autorità olandesi dei correntisti che non hanno comunicato alle banche svizzere la conformità fiscale dei propri averi.

Lascia un commento