27 Mar

sui controlli successivi alla VD: il ruolo dei professionisti o delle strutture (anche estere).

Alcuni Uffici dell’Agenzia stanno verificando se ci sono nomi di strutture o professionisti ricorrenti nelle operazioni di facilitazione all’esportazione di capitale. Utile preparare bene le difese a tali operazioni.

09 Mar

San Marino erge le barricate

Rientro dei capitali. Correntisti italiani in dubbio se denunciare la provenienza illecita dei soldi /  Sulla ‘ disclosure’ le barricate di San Marino / Il Titano ha introdotto il reato di autoriciclaggio  Per 700/800 milioni il rischio concreto di non poter rientrareSono700/800 i milioni detenuti illegalmente da correntisti italiani nelle banche di San Marino che, nonostante le norme sul rimpatrio volontario dei capitali sottratti al monitoraggio fiscale (su cui in questi giorni è aperto il confronto politico), rischiano di restare nei forzieri del Titano.
Il 25 gennaio, di fronte ai microfoni della tv di Stato Rtv, il presidente dell’Associazione bancaria sammarinese, Renzo Giacobbi, ha fatto i conti in tasca al proprio Paese e all’Italia. «Il sistema San Marino – ha dichiarato alla tv pubblica che gli chiedeva quale impatto avrebbe avuto il rimpatrio volontario sul sistema interno – raccoglie sette miliardi di cui il 20% è italiano e dunque in predicato ci sono 1,4 miliardi. Di questi il 50% è legalmente detenuto e dunque abbiamo motivo di pensare che solo 7/800 milioni saranno interessati a questo rimpatrio». Pochi giorni prima, il 16 gennaio, la Banca centrale sammarinese aveva comunicato i dati riferiti al terzo trimestre 2013. La raccolta diretta al 30 settembre si era attestata a poco più di 5 miliardi, in lieve aumento rispetto al 31 dicembre 2012, quando era inferiore ai 5 miliardi. Gli analisti si affrettarono a dire che era finita l’emorragia conseguente all’ultimo scudo fiscale, varato dal Governo Berlusconi.
(…)

 

di Roberto Galullo – IlSole24Ore

Leggi su: http://www.libertas.sm/cont/news/san-marino-erge-le-barricate-roberto-galullo-ilsole24ore/90257/1.html#.Uxzg-c6PM7x

08 Mar

San Marino. Tassa Ecofin anche per polizze e fondi di investimento

I colloqui con la Svizzera per vincere le resistenze  alla riscrittura di Austria e Lussemburgo / Direttiva risparmio vicina al traguardo / Oltre ai conti bancari. Le modifiche mirano a tassare i non residenti per i redditi generati da contratti di assicurazione e fondi di investimento

Sembra essere vicina l’approvazione da parte di Austria e Lussemburgo delle modifiche alla direttiva Risparmio, entrata in vigore nel 2005. L’obiettivo dei cambiamenti è di allargare il raggio d’azione del testo legislativo. Le discussioni si trascinano ormai da anni. I ministri delle Finanze ne discuteranno martedì prossimo durante una riunione dell’Ecofin a Bruxelles. Un accordo dei due Paesi dovrebbe giungere, se non la settimana prossima, al vertice europeo del 20-21 marzo. (…)

Da tempo, Bruxelles e Berna stanno discutendo di un accordo che prevede l’adozione delle modifiche della direttiva anche per parte Svizzera. I colloqui stanno progredendo bene, secondo la Commissione, tanto da convincere Lussemburgo e Austria a un atteggiamento più morbido (si veda Il Sole 24 Ore del 1˚ febbraio scorso). A negoziare lo stesso pacchetto con l’esecutivo comunitario sono anche il Liechtenstein, Andorra, Monaco e San Marino. (…)

 

di Beda Romano di IlSole24Ore

leggi su: http://www.libertas.sm/mobile/cont/news/san-marino-tassa-ecofin-anche-per-polizze-e-fondi-di-investimento/90229/1.html

13 Feb

Paradisi fiscali: l’Italia toglie San Marino dalla «black list»

Dopo una lunga attesa e complesse trattative tra i due stati, il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni ieri in tarda serata ha firmato il decreto con il quale la Repubblica di San Marino viene espunta dalla “black list” fiscale italiana (elenco contenuto all’articolo 1 del decreto del ministro delle Finanze del 4 maggio 1999).

Si tratta di un passo fondamentale per la piena normalizzazione delle relazioni economico-finanziarie tra i due Paesi. Da parte italiana – si legge in una nota del ministero dell’Economia – vi era piena consapevolezza delle aspettative sanmarinesi ed è stato quindi assegnato carattere prioritario alla valutazione approfondita da parte della amministrazioni competenti, di tutti gli elementi che rilevavano al fine del percorso di eliminazione di San Marino dalla “black list”. Elemento determinante per la valutazione italiana è stata la ratifica, il 3 ottobre scorso, della “Convenzione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica di San Marino per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le frodi fiscali”, nonché la realizzazione di numerosi interventi di adeguamento sostanziale del quadro normativa sammarinese ai più avanzati standard internazionali in materia di trasparenza e scambio di informazioni soprattutto in campo fiscale. […]

 

di Giorgio Costa – Il Sole 24 Ore

leggi su: http://24o.it/5B5nw

13 Feb

Fisco: Tesoro, San Marino fuori da ‘black list’

Saccomanni firma il decreto, ‘fondamentale’ firma convenzione prevenzione frodi

San Marino esce dalla “black list” del fisco. Il Ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni ha firmato infatti il decreto precisando che “si tratta di un passo fondamentale per la piena normalizzazione delle relazioni economico finanziarie tra i due Paesi”. Da parte italiana – precisa una nota del Tesoro – vi era piena consapevolezza delle aspettative sanmarinesi ed è stato quindi assegnato carattere prioritario alla valutazione approfondita, da parte della amministrazioni competenti, di tutti gli elementi che rilevavano al fine del percorso di eliminazione di San Marino dalla “black list”.

“Elemento determinante per la valutazione italiana – si legge nella nota – è stata la ratifica, il 3 ottobre scorso, della ‘Convenzione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica di San Marino per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le frodi fiscali’, nonché la realizzazione di numerosi interventi di adeguamento sostanziale del quadro normativo sanmarinese ai più avanzati standard internazionali in materia di trasparenza e scambio di informazioni”. […]

 

di Ansa.it

leggi su: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2014/02/13/Fisco-Tesoro-San-Marino-fuori-black-list-_10066597.html